INTEGRATORE DI ACIDI GRASSI DELLA SERIE OMEGA 3

Resi celebri dalle numerose campagne salutistiche degli ultimi anni, gli omega 3 sono considerati da alcuni biochimici una sostanza alla base dell’imprescindibile integrazione, malgrado siano anche noti come grassi “semi-essenziali”. Questa preziosa fonte lipidica (di cui l’olio di pesce distillato ne è particolarmente ricco) apporterà all’organismo gli elementi EPA e DHA, particolari catene di acidi grassi aventi il potere di regolarizzare i tassi di colesterolo e di trigliceridi nel sangue, di incrementare la produzione di “eicosanoidi buoni” (essendo loro stessi base edificante di questi ultimi), e di ostacolare il processo biochimico atto a sintetizzare acido arachidonico a partire dagli acidi grassi più comuni (omega 6). Nel paragrafo inerente all’argomento (pag. 29), abbiamo appreso come gli eicosanoidi buoni siano responsabili di pregevoli conseguenze scientificamente riconosciute. Oltre che nel classico “olio di pesce”, gli omega 3 saranno naturalmente presenti in elevate quantità nell’olio di semi di lino.

Articoli correlati

Grassi alimentari

Lipidi nella dieta


Condividi