CONTRO LE PROBLEMATICHE CARDIACHE

Da un attento esame della sezione alimentare, ne conseguirà che a seguito di un incremento del tasso plasmatico di colesterolo LDL e trigliceridi in genere, vi sarebbe un maggiore rischio di incombere in patologie legate all’apparato circolatorio e cardiaco. Ecco perché sarebbe preferibile seguire un profilo alimentare quanto più possibilmente equilibrato, non solo per ottenere un fine di solo carattere estetico (riduzione della massa grassa), ma anche per poter prevenire l’insorgere di alterazioni legate all’iperlipidemia. Poiché la vita comune non ci potrà mai consentire un corretto e abituale approccio alimentare, in molti casi parecchie persone sono di fatto costrette a richiedere la prescrizione medica di specifici medicinali, nella maggior parte dei casi atti a contrastare specifiche "disfunzioni" (come ad esempio l’elevato tasso di trigliceridi o colesterolo cattivo). Per far fronte a tali inadeguatezze, gli estratti di monascus e caigua avrebbero il potere di inibire la sintesi di enzimi coinvolti nella formazione endogena del colesterolo, in particolar modo della frazione LDL.


Condividi